The Floating Piers – Passeggiando sul Lago di Iseo con Christo

002-ponte-galleggiante-lago-iseo

Si è fatto un gran parlare della nuova installazione di Christo sul Lago di Iseo in questi mesi, per questo ho deciso di approfondire il progetto. A giugno andrò a provare in prima persona l’ebrezza di passeggiare sul Lago di Iseo e vi racconterò la mia esperienza, per ora vi racconto un po’ il progetto e qualche curiosità!

Dei loro monumentali interventi d’arte ambientale in Italia non se ne vedevano da parecchio. L’ultimo risale al 1970 quando avvolse con centinaia di metri di tessuto la statua di Vittorio Emanuele II in Piazza Duomo a Milano e quello di Leonardo da Vinci in Piazza della Scala.

Ora Christo e Claude ritornano in Italia e lo fanno con un doppio progetto artistico. Dal 7 aprile al 18 settembre 2016 con la Mostra: Christo e Jeanne Claude presso il Museo Santa Giulia di Brescia. Water Project, curata da Germano Celant e prodotta in collaborazione con l’artista e la Cvj Corpoation. Attraverso un allestimento di ben 2000 metri quadrati, L’esposizione illustrerà in ordine cronologico i progetto legati all’acqua dagli anni 60′ ad oggi realizzati dalla coppia creativa. Circa 150 pezzi in mostra che documentano mari, laghi, oceani fiumi di tutti i continenti. Si potranno ammirare foto, video, modelli in scala di sette progetti che hanno visto la luce o al contrario anche di progetti che sono ancora in fase di sviluppo.

image

image-1

Qualche esempio?

Surrounded Islands

Undici isole vengono circondate da 60 ettari di tessuto di polypropilene galleggiante sull’oceano. L’installazione dura 15 giorni. Il progetto era stato lanciato nel 1980.

Christo-and-Jeanne-Claude-Surrounded-Island-1980-1983

Pont Neuf di Parigi

“Impacchettamento” del Pont Neuf parigino con plastica e corde.

1975-The-Pont-Neuf-Wrapped-Paris-1975-85-

Una sezione informativa e interattiva sarà infatti dedicata alla costruzione in progress dell’intervento ambientale e aprirà a giugno. Qui saranno proiettati e esposti materiali, in forma fisica e virtuale, prodotti dall’artista, sul processo di realizzazione, mentre sarà possibile vedere in live streaming foto e video postate in diretta dalle persone che visiteranno l’opera sul Lago d’Iseo.

Ma in cosa consiste l’Opera?

In pratica l’opera consentirà al pubblico di passeggiare sulle acque del Sebino attraverso una passerella di 5,5 km (di cui 3,3 galleggianti e 3,3 sulla terra ferma). Queste passerella collegherà la località di Sulzano a Monte Isola che è la più grande isola lacustre d’Europa.

Qualche numero?

200.000 – le viti impiegate per costruire l’Installazione

160 – gli ancoraggi da 5 tonnellate ciascuno posizionati sul fondo del lago

70.000 – i metri quadrati di tessuto arancione che ricoprirà la paserella

17.750 – le persone che potranno calcare contemporaneamente il pontile

200.000 – i cubi di polietiene ad alta densità con cui sarà costruita l’opera

15.000.000 – i milioni di euro che sono occorsi per la realizzazione dell’installazione (la maggior parte dei finanziamenti arrivano dalla vendita dei disegni preparatori del progetto)

2 – gli anni occorsi per richiedere i permessi per la realizzazione dell’opera

Attraversare il pontile sarà completamente gratuito ed è stupefacente sapere che da quando nell’aprile 2015 è circolata la notizia di un suo intervento sono aumentate le prenotazioni di turisti nella zona di Iseo, sono infatti attesi oltre mezzo milione di visitatori! Questo progetto inoltre è stato in grado di creare 600 posti di lavoro e in un periodo come questo in Italia è una notizia molto positiva. A tutti coloro che attraverseranno il pontile verrà regalato un campione di tessuto a ricordo dell’esperienza!

A Giugno pubblicherò un nuovo post per raccontarvi la mia personale passeggiata!

I commenti sono chiusi.