AGGIUNGI UN SOCIAL A TAVOLA

Social-Media-StrategyUltimamente la tendenza è quella di dare vita a spazi in cui condividere storie e interessi, infatti il social per eccellenza Facebook sta lentamente perdendo terreno. Di seguito vi racconto alcuni dei progetti emergenti.

Hai una grande passione? Allora potrebbe piacerti CircleMe. Il suo motto invita letteralmente ad essere ciò che ti piace. Il progetto nato nel 2012 è tutto italiano e vanta al momento 50.000 utenti e oltre 1 milione di “item”. Gli iscritti dispongono di una sorta di scaffale virtuale dove possono mettere in bella mostra ciò che li appassiona. Tutto è ammesso: musica, libri, viaggi, film…non c’è limite alle passioni. Il social consente a chi è iscritto di entrare in contatto con persone che condividono passioni comuni e di creare rapporti più duraturi e profondi.

Cerchi l’outfit giusto? Pose è il regno del selfie, infatti le ragazze di tutto il mondo caricano i loro autoscatti esibendo i look più di tendenza e stravaganti. La particolarità di Pose è che è aggiornato quotidianamente ed è possibile cercare gli abbinamenti in base alle stagioni. La redazione composta da bravissimi fashion blogger pubblica in prima pagina gli outfit più in voga.

Selezioni le tue amicizie? Path fa al caso tuo. In questo social esiste una sola regola: non puoi avere più di 150 amici e a differenza di Facebook qualunque contenuto tu decida di condividere rimarrà privato. Il social pare aver tratto ispirazione da una delle affermazioni dell’antropologo britannico Robin Dunbar secondo il quale non possiamo allacciare relazioni di amicizia stabili con più di 150 persone.

Sei un giovane scrittore? Medium è un blog che consente agli utenti di condividere e modificare le bozze dei post pubblicati, apportando correzioni e varianti sul tema. L’idea è quella di dare sfogo alla creatività di tutti dando origine a dei racconti originali e mai scontati. Al momento vi segnalo che la maggior parte dei post è in inglese ma questo potrebbe diventare un ottimo modo per migliorare le proprie doti linguistiche!

I commenti sono chiusi.