Cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici invernali Pyeongchang 2018

La cerimonia di apertura dei XXIII Giochi olimpici invernali di Pyeongchang si è tenuta oggi a mezzogiorno allo Stadio Olimpico di Daegwallyeong. La cerimonia ha aperto ufficialmente i Giochi invernali ed era molto attesa per un motivo in particolare: durante la sfilata delle delegazioni provenienti da tutto il mondo, gli atleti della Corea del Sud e della Corea del Nord – due paesi che formalmente sono ancora in guerra – sono entrati assieme allo Stadio Olimpico preceduti dalla bandiera della riunificazione coreana.

Per poter vedere le immagini della cerimonia dovete registrarvi sul portale RayPlay e cliccare QUI.

La location della cerimonia è’ caratterizzata da una inedita struttura pentagonale (per richiamare il simbolo di questa edizione, frutto delle prime due consonanti delle due sillabe che nell’alfabeto coreano formano la parola Pyeongchang, così come i cinque continenti e lo spirito olimpico che li unisce) e contiene fino a 35mila spettatori.

Alle 12:00 su Rai2 è cominciata la diretta della Cerimonia di Apertura delle Olimpiadi con il conto alla rovescia e i fuochi d’artificio. Cinque bambini coreani alla scoperta della grande avventura dell’Olimpiadi ci hanno condotto nel mondo di PyeongChang. Uno dei simbili di questa Cerimonia è stata la tigre bianca, simbolo di questi Giochi Olimpici Invernali, ammansita dalla gentilezza dei bambini. E’ un messaggio politico, come hanno sottolineato anche in telecronaca, la tigre addomesticata simboleggia la fine della guerra.

Terra di pace è stato il primo segmento di questa Cerimonia, bellissimi animali hanno sfilato al centro della pista, per sottolineare l’unione fra uomo e natura è fondamentale. E finalmente sono arrivati anche i ballerini vestiti con i costumi tradizionali! Il bianco, colore della neve, del ghiaccio e della pace, è la nuance dominante. Si è chiusa questa fase con la visualizzazione del cielo stellato.

Sono arrivate quindi le autorità, a partire dal presidente della Corea del Sud. C’è stata quindi un’esibizione con i tamburi e musica tradizionale. Il secondo segmento di cerimonia è stato dedicato alla bandiera coreana che al centro ha il Taeguk, il cerchio rosso e blu. La bandiera è stata portata da 8 campioni olimpici coreani.

Terminata la sfilata delle nazioni è stato eseguito un canto tradizionale. Intanto è proseguita la recita dei bambini che hanno incarnato anche i cinque elementi della natura e creando un suggestivo effetto con il cielo stellato e una luna splendente. Si è poi ripercorso il cammino della fiamma olimpica, accompagnato dalla canzone Everyone shine. Bellissima la danza finale di Kim Yuna.

Al termine della sfilata delle nazioni,la Cerimonia di apertura ha proseguito nel suo programma: nuovi giochi di luce, spettacoli che hanno allietato il pubblico presente allo stadio. Particolarmente intenso lo spettacolo offerto da cinque bambini (simboli dei cinque elementi), che percorrendo la storia della Corea, raccontano dei loro sogni e desideri.

Poi sono entrati in scena delle strutture rettangolari e luminose che venivano fatte scivolare sul palco dai figuranti a creare man mano geometrie sempre diverse e spettacolari.

 

Particolarmente commovente il momento in cui tanti bambini con le torce hanno composto la figura di due colombe mentre al centro del palco veniva cantato “Imagine” di John Lennon.

Ecco che poi ha fatto il suo ingresso allo stadio Olimpico di Pyeongchang l’iconica bandiera bianca con i cinque cerchi: il vessillo è stata elevato tra mille cerimonie. Dopo il giuramento ecco poi uno dei momenti più attesi della cerimonia di apertura delle Olimpidi invernali , l’accensione della torcia olimpica. Dopo un breve video in cui veniva mostrato il viaggio della Fiamma da Olimpia a Pyeognchang ecco che finalmente è giunto l’atteso momento. Alla fine è stata la pluricampionessa olimpica di pattinaggio sul ghiaccio Kim Yu – na ad accedere il braciere: le Olimpiadi invernali 2018 di Pyeognchang sono finalmente iniziate!

I fuochi d’artidicio a chiudere come da tradizione la cerimonia di apertura dei giochi olimpici invernali.

Non c’è stato spazio solo per le coreografie, la musica e per l’entrata di Corea del Sud e Corea del Nord come un’unica squadra e con un’unica bandiera, sotto il nome di Corea, ma anche per un record singolare per Intel. La compagnia ha infatti portato a casa il Guinness World Record per il maggior numero di droni in volo simultaneamente, ossia oltre 1.200. Come leggiamo nel comunicato ufficiale, “durante la Cerimonia di Apertura delle Olimpiadi Invernali 2018, Intel ha stabilito un Guinness World Record per il maggior numero di droni in volo simultaneamente – più di 1200 – durante il primo drone light show nella storia dei Giochi Olimpici.


Unendo il potere dell’arte e della tecnologia, i droni Intel Shooting Star hanno illuminato il cielo con animazioni colorate, fra cui i famosi Cerchi Olimpici, per celebrare l’evento sportivo più visto in tutto il mondo. Questa performance è stato il momento culminante delle celebrazioni della cerimonia di apertura e uno dei molti modi in cui Intel sta reimmaginando il futuro dei Giochi Olimpici.

I commenti sono chiusi.