MODA TRA LE FOGLIE

La moda è un gioco creativo straordinario quando non è contaminata dal correre frenetico e dai famosi obiettivi di marketing. Milano si accende in questi giorni grazie alla moda e ai suoi mille eventi in programmazione. Potrei snocciolarvi il calendario a memoria ma non è questo che mi interessa ma come sempre le storie. Ogni volta che voglio conoscere un brand la prima cosa che faccio è cercare di entrare nella mente di colui o colei che ha dato formaad un progetto ad un sogno, per i creativi è importante il risultato ma quello che tutti cercano è la scintilla. Uno dei miei fotografi preferiti è sicuramente David LaChapelle. Il suo modo unico e particolare di cristallizzare un’emozione una storia è unico. Una volta leggendo un libro che parlava di lui ho trovato queste parole che sono rimaste scolpite dentro di me: “Se lo vedo nella mia mente allora posso farlo” . E’ così, per tutto quello che facciamo, la parte dedicata al sogno deve essere il più libera possibile, altrimenti diventa tutta una farsa e lo spettatore vede il trucco. Chi sono coloro che nell’arte, nella musica, nel cinema durano nel tempo. I sognatori appunto, che sono andati oltre e poi il sogno lo hanno concretizzato. Se penso alla moda di sicuro mi viene in mente un’artista che riesce a vestire le sue modelle con la natura: Tang Chiew Ling. Questo è lo spirito della moda, regalare illusioni, illusioni che durano il tempo di una stagione, come le foglie.

Schermata 2014-07-03 a 18.19.12

 

I commenti sono chiusi.