La casa di Via Gregoriana

Mi è capitato tra le mani un libro molto bello: Fellini metafisico. Pochi sanno che Fellini per molti anni ha frequentato un analista, allievo diretto di Jung. Questo analista abitava in via Gregoriana 12 a Roma. Queste sono le parole di Fellini per ricordare quella casa…”L’ora in cui lo andavo a trovare più volentieri era quella del tramonto, quindi c’era un sole che a un certo momento rendeva tutto dorato il pulviscolo della stanza. C’erano grandi finestre e l’occhio si perdeva su un panorama sterminato di Roma, mentre giungevano i rintocchi di tutti i campanili. Sembrava di essere in una mongolfiera sospesa nell’aria”. Non so voi ma io quella casa l’ho vista.

I commenti sono chiusi.