La ricerca infinita e l’essere vissuti

 Schermata 2014-10-09 a 14.43.43

“Noi rischiamo di perdere la nostra spontaneità quando impediamo alla vita di sgorgare naturalmente. Finchè noi cerchiamo la risoluzione di ogni problema non viviamo il problema. Cerchiamo solo una scusa per risolvere il problema. I problemi vanno vissuti, perché altrimenti inganni te stesso. Il mio lavoro è la testimonianza sincera della mia vita, non so fare teorie. Il mio lavoro mi aiuta per vivere, per passare le settimane, i mesi e a volte diventa una specie di specchio con il quale è possibile dialogare. E’ una ricerca e non voglio trovare soluzione, perché il senso della vita è cercare. Quando lavoro vivo in una dimensione in cui sono completamente assorto e in cui sto bene. Questo è il segreto. Sono vissuto. Non sei tu a vivere la vita ma è lei a vivere te. Come quando devi preparare un viaggio…fai la valigia, compri il biglietto e poi sali sul treno. In quel momento è il viaggio che ti prende con se. Non il contrario. Bisogna sempre trovare un nuovo punto di vista da cui osservare la vita. Sempre”.

Federico Fellini

I commenti sono chiusi.