Una notte lunga una vita

callas2Come sapete ho una grande passione per Maria Callas e oggi leggendo un libro ho trovato il contenuto di una delle lettere che la Callas scrisse…è datata 12 febbraio 1969.

Nel febbraio del 1969 Onassis aveva lasciato Maria per sposare Jackie Kennedy, una delle donne più ricche d’America. Per Maria un duro colpo, eppure quando quella notte lui si presentò inaspettatamente in casa sua la Callas lo accolse con la tenerezza e il calore di sempre. Lei ricorda quell’episodio con queste parole che sono belle oltre ogni limite.

“Quella notte ho lasciato che Ari si addormentasse al mio fianco. Lo guardavo attraverso la luce dei lampioni che illuminano le mie finestre. Era bello più che mai. Non ho chiuso occhio. Come avrei potuto dormire? Troppe emozioni. Sul far del mattino, quando le luci dell’alba cominciavano a infiltrarsi nella stanza, senza fare rumore ho chiuso le finestre e tutto è sprofondato nel buio più pesto. Quando Ari si è svegliato, cercando a tastoni la mia mano, mi ha detto: «Maria, perché tanto buio?» Non gli ho risposto. Se ne è andato che era quasi mezzogiorno. Ora che tutto è passato te lo dico, amica mia. Quel mattino non potevo sopportare la luce del sole. Detestavo il sole. E sai perché? Perché me lo avrebbe portato via. Avrei voluto che la notte non finisse più ”

I commenti sono chiusi.