Kirsty in Wonderland

Il progetto “Wonderland” di Kirsty Mitchell nato nel 2009 e interamente auto finanziato è in memoria della madre dell’artista defunta nel 2008 a causa di un cancro al cervello. L’obiettivo, afferma l’artista “è di creare un libro di racconti senza l’uso di parole. I personaggi non sono basati su qualcosa di esistente, ma sono il risultato di ricordi sbiaditi riguardo a storie che mia madre mi leggeva”. Il mondo di Wonderland, come il nome suggerisce, è meraviglioso, ed è il risultato di un lungo lavoro da parte dell’artista. I mini set cinematografici vengono costruiti da Kirsty Michell nei boschi vicino a casa sua e tutto è reale e in scala. La collezione di scatti è composta da 72 immagini, ma altre cinque sono in arrivo. Il sogno di Kirsty Mitchell è di creare un museo itinerante con le sue fotografie e gli oggetti di scena.

1948080_636107686437127_989806286_n

1065303694

1065303834

 

I commenti sono chiusi.