Una Signora di nome Franca

Vederli a teatro è stato un privilegio enorme, un’esperienza di quelle che non puoi dimenticare. Un’energia travolgente un amore infinito il loro. In queste ore non riesco a pensare a Franca, ma immagino soltanto il dolore immenso di Dario. Compagni di una vita, di mille battaglie, compagni di palcoscenico, complici e affezionati. L’uno la coperta dell’altro, sempre insieme. Franca non puoi descriverla, puoi solo sentirla, nel modo di affrontare la vita, nel modo elegante e gentile di porsi, anche con i nemici. Talento infinito, capace di portare in scena persino l’orrore e di condividerlo con il suo pubblico. Mi piace ricordarla così Franca, mentre complice guarda innamorata il suo Dario.


Ciao Franca.

I commenti sono chiusi.