W-Lamp

10268482_893519014007947_8912224517438286235_n

Mi piacciono le storie che parlano di creatività e determinazione. Quella che sto per raccontarvi è una di quelle storie. La protagonista è una mamma e startupper molto sprint: Silvia Bosio. Andiamo al sodo. Silvia ha inventato una lampada di cartone poi rivisitata con processore Arduino. La lampada una volta collegata ad un pc si accende senza spina, basta sfiorarla con la mano! La giovane mamma è partita dalla città di Torino fino ad arrivare nella Grande Mela. La sua invenzione in pochi
mesi è diventata un fenomeno e ne ha vendute più di 3000 pezzi. Moltissimi musei e molti clienti sono rimasti rapiti dal design, dalla semplicità e soprattutto dall’idea. La storia della W-Lamp è estremamente semplice ma allo stesso tempo d’esempio. Nel 2006 Silvia fonda con un gruppo di amici una piccola agenzia di produzioni pubblicitarie. Un giorno un cliente invia all’agenzia un brief con una richiesta molto semplice: una scatola da vino che sia particolare. Bene, da quella che era una confezione per un vino è nata la W-Lamp e questo perchè ci abbiamo lavorato molto, non ci siamo accontentati e siamo andati oltre. Per far conoscere la lampada al pubblico ha fondato una piccola società in quel di Brooklyn dopo aver conosciuto l’imprenditore Fernando Napolitano che la ha introdotta nella Camera di Commercio Usa. Volete sapere come è andata a finire? Le hanno dato fiducia. Uno dei business developer che l’ha seguita l’ha folgorata con queste parole: “Sei Italiana, credici perchè hai una marcia in più. Noi americani quando chiudiamo gli occhi , dormiamo. Voi Italiani quando chiudete gli occhi , iniziate a sognare”. Silvia dopo aver partecipato a molte fiere di settore ottiene persino una recensione dal Times che la definisce una “Maker”, un’artigiana digitale. Scavando nella storia di Silvia scopri che anche sua zia moltissimi anni prima è emigrata negli usa creando un’azienda leader della parta ripiena surgelata. Il suggerimento della zia era stato molto chiaro: “Vieni qui e inventati un lavoro”.

SEASONAL_SHADOW_166_SHD-_IMG_0046a

I commenti sono chiusi.