#RIVOLUZIONE CREATIVA

 

Se come me amate la creatività vi prego di leggere questo post, perchè vi riguarda.

La creatività è qualcosa che inseguo e studio da sempre. Accompagna ogni giorno della mia vita, lavorativamente parlando e non solo. La creatività non puoi definirla, non puoi ingabbiarla perchè libera. La creatività nasce libera, ma come tutte le cose libere molti tentano di soffocarla, di umiliarla…per indebolirla e quindi indebolire gli uomini e le donne che credono nel suo potere positivo, capace con le sue molteplici sfaccettature e applicazioni di renderlo migliore questo mondo. Ultimamente mi hanno molto colpita le parole del Papa: “Dove c’è speranza ci sono maggiori energie, la creatività è un bene prezioso”. Partendo da questa riflessione vi voglio parlare di un’iniziativa che coinvolge il mondo della Creatività tutta. In questo momento la petizione ha superato le 15700 firme. Si tratta di una petizione lanciata da Alfredo Accatino. Alfredo è autore e scrittore, è da tempo attivo nei social network e nel mondo del lavoro per il riconoscimento delle professioni creative. Questi alcuni suoi articoli su Huffington Post

Attraverso il gruppo “Creativi” su Facebook ha lanciato una petizione per il riconoscimento della valenza strategica della creatività. Per il rilancio del Paese.#rivoluzionecreativa.

Qui il gruppo facebook 

Le parole che vi ho scritto non hanno nessuna pretesa se non quella di farvi conoscere un’iniziativa semplice ma che racchiude un mondo, un mondo fatto di storie, le storie degli Italiani che agiscono e il cambiamento non lo aspettano ma lo provocano.

Mi farebbe piacere se leggeste e firmaste questa petizione, oltre ovviamente a farla conoscere ai vostri amici, colleghi, familiari, perchè la creatività è un bene di tutti e come tale va tutelata.

 

I commenti sono chiusi.