LA VITA è UNA FESTA

A breve ricorrerà un anniversario molto importante per me, sono trascorsi 20 anni dalla scomparsa di un grande uomo: Federico Fellini. Ho una passione infinita per questo artista dai mille volti, dai mille interessi. Curioso, curioso della vita, visionario grande truccatore. Sì truccatore perchè lui la realtà come dice il suo amico Scola la vedeva come una donna, una donna che doveva rendere il più bella possibile. Cubista dell’anima che amava sezionare fino ad arrivare al midollo, sostanza viva ed evanescente allo stesso tempo. La vita per Fellini era una festa e come tale doveva essere vissuta, uomo divertente e divertito che poco amava la retorica, ma bramava il cambiamento. Non basterebbe l’intera superficie terrestre per parlare di Federico e della sua arte, del suo rapporto con l’amore e le donne. La sua amata Giulietta che tutto gli perdonava anche i tradimenti. lo amava di un amore profondo, di quelli che non hanno bisogno di parlare ma che è racchiuso in uno sguardo, uno sguardo lungo una vita. Con la tua matita hai disegnato alcune delle pagine più belle del cinema Federico e manca la tua lucida visione della realtà che sapevi cristallizzare con i tuoi mille personaggi. Grazie per avermi insegnato ad essere coraggiosa, ad andare contro corrente a esprimere sempre e in ogni modo il mondo che ho dentro. Quella giostrina sulla quale una volta ti hanno fotografato io l’ho trovata, l’ho trovata davvero.

Ciao Federico.

I commenti sono chiusi.